Il personale è il politico è lo psicopatologico: la politica dei doppi legami psicopatologici contemporanei

Esame di metà semestre

Sig.na THODE

7 Novembre, anno dei PAD

FORNITE RISPOSTE BREVI E DI GENERE NEUTRO
VOCE I

1A) Sei un soggetto che è patologicamente cleptomane. Come cleptomane, sei patologicamente spinto a rubare, rubare, rubare. Devi rubare.

1B) Però, sei anche un soggetto che è patologicamente agorafobico. Come agorafobico, non riesci nemmeno a fare un passo sul portico di casa senza che comincino palpitazioni, sudore freddo e sensazione di sciagura imminente. Come agorafobico, sei spinto patologicamente a stare in casa e non uscire. Non puoi uscire di casa.

1C) Però, da 1A) sei patologicamente spinto a uscire e rubare, rubare, rubare. Ma, da 1B) sei patologicamente spinto a non uscire mai da casa tua. Vivi da solo. Cioè, non c’è nessuno in casa da derubare. Cioè, devi uscire, andare sulla piazza del mercato per soddisfare la tua ossessiva compulsione a rubare, rubare, rubare. Però hai così tanta paura del mercato che non puoi, per nessuna ragione, uscire di casa. Che il tuo sia un vero problema psicopatologico personale oppure una semplice marginalizzazione di una definizione politica di <<psicopatologia>>, si tratta comunque di Doppio Vincolo.

1D) Pertanto, rispondi alla domanda, che cosa fai?

(David Foster Wallace, Infinite Jest, Traduzione di Edoardo Nesi con la collaborazione di Annalisa Villoresi e Grazia Giua, Einaudi, 2006)