L’attesa del piacere è essa stessa il piacere.

Gotthold Ephraim Lessing (1729-1781)

Oggi voglio parlare di un tema che accomuna molti lettori che, come me, stanno facendo la muffa a forza di aspettare l’uscita di un nuovo romanzo/l’ultima fatica letteraria del loro autore preferito. Si può trattare di un autore che pubblica con una cadenza indefinita (o come solitamente si dice, “se la prende comoda”), oppure di uno scrittore che è praticamente sparito dalla scena e non s’è più fatto vedere… insomma, i casi possono essere molteplici: analizziamone almeno quattro.

1: Attesa tra Ghiaccio e Fuoco

Come non citare, per esempio, il caso di George R. R. Martin (classe 1948), divenuto famosissimo in tutto il mondo per la sua magnum opus Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco (A Song of Ice and Fire) iniziata negli Stati Uniti nel 1996 e ancora in corso. Dopo vent’anni possiamo quindi contare su 5 volumi dell’opera (che in Italia hanno avuto una travagliata storia editoriale e che quindi sono “smistati” tra varie edizioni e case editrici). Anche se Martin ha dichiarato che la saga intera dovrebbe comprendere un totale di 7 volumi, finora degli ultimi due libri non si hanno notizie; si è però discusso a lungo riguardo alla prossima pubblicazione del sesto volume della saga, The Winds of Winter, che i fan dello scrittore attendono ormai dal lontano 2011, anno della pubblicazione di A Dance with Dragons, quinto episodio della serie. Soffermiamoci sull’anno, molto importante per analizzare anche un secondo fattore di questa gigantesca fama mediatica che ha ricevuto Martin in questi ultimi anni: il 17 Aprile 2011 il canale via cavo statunitense HBO manda in onda la prima puntata della Serie TV basata sui romanzi di Martin, chiamata appunto GAME OF THRONES. La serie, con cadenza annuale, ha rilevato un enorme boom di ascolti in tutto il globo e ha fatto avvicinare molti nuovi fan alle opere dello scrittore statunitense. È sottinteso, dunque, che una volta finite le mille e più pagine di A Dance with Dragons l’attesa dei fan sia diventata inarrestabile. E qualcuno deve avere fiutato la possibilità di guadagnare molti soldi da questa situazione.

Ci piace il marketing

Senza fare alcuno spoiler, possiamo dire certamente che il quinto libro ci lascia con un cliffhanger coi controfiocchi. Tutti i lettori di Martin, me compreso, stiamo attendendo con impazienza di sapere il seguito. Ma il libro non arriva. In compenso, escono degli spin-off, antologie, perfino libri di citazioni dei personaggi riciclate palesemente dai libri principali della serie.

index

Cominciano allora le predizioni. Senza andare troppo lontano nel tempo, già ad Aprile 2015 apparivano articoli come questo e, andando un po’ più avanti, molti Vlog su YouTube profetizzavano un arrivo di The Winds of Winter per Natale. Ma niente. A Gennaio un altro articolo ci avvisa invece che Martin ha posticipato l’uscita della sua ultima fatica ulteriormente. La teoria che quindi resta più in piedi dopo questo ennesimo plot twist è che l’autore stia aspettando l’uscita della sesta stagione di Game of Thrones, prevista per Aprile 2016, per lanciare l’uscita di The Winds of Winter. Qui emerge però una domanda quasi banale: e dopo? Già, perché il tempo stringe e, nonostante la serie si sia già palesemente allontanata dalla fedeltà al libro, gran parte dei lettori dubita fortemente che lo scrittore possa scrivere il settimo volume della saga prima dell’uscita della settima stagione della serie TV. Quindi avremo due finali diversi? Oppure Martin darà istruzioni sulla sceneggiatura, in modo che tutti i lettori che lo seguono dal ’96 e che magari guardano anche la serie in televisione si becchino un tremendo ed ingiusto spoiler proprio sul finale? Ad essere sinceri, poi, il tempo stringe per Martin in tutti i sensi: più di un fan, scrivendo mail al suo blog, ha chi più chi meno velatamente alluso al fatto che Martin sia sulla soglia dei 70 anni e che non sprizzi esattamente salute da tutti i pori. E in passato abbiamo assistito ad un punto simile (vedi punto 2). Martin avrà sicuramente le proprie ragioni per fare aspettare i propri fan così tanto, perciò forse la cosa che più conviene in questo caso è aspettare con ulteriore ed ennesima pazienza l’uscita dei prossimi libri di George Martin, sperando non si concluda così:

funny-picture-martin-game-of-thrones

Di seguito trovate i link per i libri pubblicati finora in Italia:

Il trono di spade. Libro primo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco. Ediz. speciale: 1
Il trono di spade. Libro secondo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco: 2

Il trono di spade 3: http://amzn.to/2dVR6Bs

Il trono di spade 4: http://amzn.to/2dVVPDa

Il trono di spade 5: http://amzn.to/2e4zthb

Il mondo del ghiaccio e del fuoco: http://amzn.to/2d9SfHe

2: Lo sfortunato caso de La Ruota del Tempo (1990-2013)

Molti fan delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono in pensiero per l’autore, ormai anziano, perché temono una possibile morte dello stesso, come avvenuta nello sfortunato caso della saga fantasy de La Ruota del Tempo (en. The Wheel of Time), iniziata dallo scrittore Robert Jordan (1948-2007) nel 1990 e terminata nel 2013. Allo scrittore statunitense era stata diagnosticata una forma di amiloidosi cardiaca nel 2006, che lo avrebbe fatto morire nel giro di un anno. La saga, che contava allora undici romanzi ed un prequel, rischiò con la morte dell’autore di non vedere mai una conclusione ma Jordan, forse presagendo quello che gli sarebbe potuto succedere, negli ultimi mesi di vita consegnò alla moglie ed all’editore dei capitoli completati, altri solo abbozzati ed una grande quantità di appunti e registrazioni vocali su come far finire il ciclo. Dopo la morte dell’autore, quindi, venne scelto un altro scrittore di letteratura fantasy, Brandon Sanderson (classe 1975) per portare a conclusione la saga de La Ruota del Tempo. Quello che doveva essere il dodicesimo ed ultimo libro venne invece pubblicato in tre romanzi distinti (pubblicati nel 2009, nel 2010 e nel 2013). Con la serie conclusa, i libri de La Ruota del Tempo hanno superato le 44 milioni di copie venute in tutto il mondo, consacrando Robert Jordan nella top ten degli autori più letti degli ultimi tempi.

3: L’attesa della traduzione. Il caso di Harry Potter (1997-2007)

Rimaniamo in tema Fantasy, citando un esempio di caso editoriale mondiale che non necessita di presentazioni: si parla ovviamente di Harry Potter e dei sette libri che compongono la sua serie, scritti dalla penna di Joanne Rowling (n.1965). Si potrebbe parlare per ore della fortuna critica e letteraria di questi romanzi, ma uno dei casi più interessanti quando si parla di un fenomeno mondiale è sicuramente la traduzione del libro, e il tempo impiegato nello svolgere quest’azione. Per quanto riguarda l’Italia, il nostro Paese ha avuto ben quattro traduttrici diverse per tradurre dall’inglese (potete approfondire questa storia a questo link). In linea di massima, noi lettori italiani siamo stati fortunati: le edizioni tradotte dall’originale sono uscite a meno di un anno di distanza dalla pubblicazione nel Regno Unito (Harry Potter e la Pietra Filosofale uscì in Italia nel 1998, Harry Potter e la Camera dei Segreti nel 1999, e così via).

hp-us.jpg

L’attesa più grande si ebbe però con gli ultimi due volumi della serie, usciti in lingua inglese rispettivamente nel 2005 e nel 2007: molti lettori italiani, come il sottoscritto, non possedevano la conoscenza adeguata per leggere il libro in lingua originale, ed eravamo costretti ad aspettare l’uscita italiana del libro. Ora, urge una precisazione: oltre all’attesa del libro in italiano, in molti lettori persisteva una paura autentica per gli spoiler che provenivano da tutti i media; internet, la televisione, riviste specializzate (qualcuno si ricorda La Gazzetta dei Maghi e delle Streghe?)… insomma, ne parlavano un po’ tutti. Il 21 Luglio 2007, data d’uscita del settimo libro, ricordo che ad un telegiornale ne parlarono, e una delle domande chiave era “MA ALLA FINE HARRY MUORE O NO?”; ricordo di aver immediatamente spento il televisore. Ed ogni giorno era più o meno la stessa storia: si cercava di capire quale fosse la possibile uscita italiana di  Harry Potter e i Doni della Morte, ma non ci si azzardava a cercare dappertutto poiché si presumeva che alcuni articoli non fossero spoiler-free. Finalmente arrivò Gennaio del 2008.

4: A.A.A. Autore scomparso cercasi

Arriviamo al punto finale di questo articolo parlando di uno degli scrittori più amati degli ultimi tempi: Carlos Ruiz Zafón (n.1964) e della sua opera letteraria dedicata alla tetralogia del Cimitero dei Libri Dimenticati (Cementerio de los Libros Olvidados) iniziato nel 2002 con l’uscita in Spagna de La Sombra del Viento, conosciuta in Italia con il titolo L’Ombra del Vento (2004, Mondadori) e che comprende anche Il Gioco dell’Angelo e Il Prigioniero del Cielo, uscito in Italia nei primi mesi del 2012 e che vide lo scrittore impegnato in Italia in un tour promozionale. Da quel momento dello scrittore si è saputo poco o nulla, sia dal suo sito web che dall’editore. Sebbene la struttura narrativa dei tre libri finora editi li renda indipendenti uno dall’altro, il quarto romanzo che attendiamo ci mostrerebbe l’uscita di questo meraviglioso labirinto che Zafón ha costruito intorno a noi, rispondendo una volta per tutte alle miriadi di domande che i lettori si sono fatti durante la lettura dei primi tre episodi. E lo stiamo aspettando da 4 anni.

portadas-de-la-trilogc3ada-de-el-cementerio-de-los-libros-olvidados

Un discorso di anni

Anche qui sono partite le profezie sull’eventuale uscita del prossimo libro dell’autore spagnolo. Ma, come al solito, non c’è una teoria che stia in piedi al riguardo. Si può però sperare che nell’arco di quest’anno ci siano novità e, perché no, perfino rivelazioni. In un articolo apparso nel mese di Ottobre 2014 sull’Independent, a proposito del quarto ed ultimo libro della serie, l’autore si è così espresso:

But fans waiting for the fourth and final instalment in his Cemetery of Forgotten Books series will have to wait a year or two yet. Ruiz Zafón says he is currently immersed in this world but “it is a very complicated book to write”.

Certamente lo è, ma certamente sono quasi passati i due anni previsti dallo scrittore. Non ci resta che attendere, e sperare di vedere presto sugli scaffali l’episodio finale di questa fantastica serie.

I libri di Zafón sono tutti disponibili su Amazon:

L’Ombra del Vento: http://amzn.to/2ekNMCF

Il Gioco dell’Angelo: http://amzn.to/2dPIgsb

Il Prigioniero del Cielo: http://amzn.to/2dVZD7u

Trilogia della Nebbia: http://amzn.to/2dzbeHn

http://amzn.to/2f3Igm5

UPDATE AGOSTO 2016: il nuovo libro di Zafón è stato annunciato! Maggiori info al seguente link.